lunedì 31 ottobre 2016

i miei lavori




tanto per far qualcosa


Gli occhi dei bimbi...




Quante cose sanno raccontare gli occhi dei bimbi silenziosi !!!

Le mie ricette: riso con cavolo nero


La sera inizia a far freddo e consumare un buon piatto caldo fa piacere

Riso con cavolo nero, fagioli e.....olio nuovo


Ingredienti:

Circa un kg.cavolo nero,
400g. fagioli borlotti o cannellini secchi,
una costa di sedano,
un mezzo porro,
una carota,
riso.

Il giorno prima bisogna mettere in ammollo i fagioli secchi perché il periodo in cui si trova il cavolo nero non ci sono fagioli freschi

Si taglia in piccoli pezzi il porro, la carota, il sedano i cavoli neri.

In una pentola con acqua bollente si cuociono a fuoco basso le verdure assieme ai fagioli.

Quando fagioli e cavoli sono ben cotti si aggiusta di sale e si aggiunge il riso che una volta cotto si lascia riposare qualche minuto prima di servire.


Volendo si possono soffriggere sedano, carota e porro prima di aggiungerli nella pentola con fagioli e cavoli neri......io preferisco condire nel piatto con olio nuovo




domenica 30 ottobre 2016

Dalla Versilia


il cielo della Versilia



sorprese...

Vado in cerca di castagne, metto due pigne nel canestro.....torno a casa verso il contenuto...e che ti trovo?...

Un insetto stecco



Le mie ricette: cappelletti



Non sono come i cappelletti fatti a mano ma se hanno un buon ripieno ed un buon condimento vengon buoni...





Conosco una sola azienda che faccia questo tipo di pasta e qui in zona riesco a trovarla soltanto in un picclo negozio




Per il ripieno ho usato prosciutto e petto di pollo saltato in padella con 2 foglie di salvia e poi macinato, abbondante grana, uovo, noce moscata.

Una volta pronto il ripieno si mette a piccole dosi nell'incavo e si accoppia con l'altra metà del cappelletto




Una volta cotti si scolano e si condiscono con ragu e abbondante grana

venerdì 28 ottobre 2016

mercoledì 26 ottobre 2016

cavallette....


buon giorno


    C'è un ospite tra le piante


                   Questi giorni ne sto vedendo diverse....

dal mio terrazzo: garofani


BUON RIPOSO A TUTTI VOI






Forse avrò una nuova creatura.....


Forse avrò una mia nuova creatura, mi ci vorranno 8 o 9 mesi, nascerà dalla passione e dall'amore ma non sarò incinta....se nasce sarete voi che mi seguite, i primi a saperlo

coccinelle...

fuori c'è il temporale e lei gira indisturbata sullo schermo


Le mie ricette: fette biscottate agli agrumi


Si, utimamamente faccio tante fette biscottate perché non durano, spariscono in fretta.

Ne faccio di tanti tipi e devo dire che pure io le stò mangiando e regalando

Queste sono le ultime  (per ora) che ho fatto.


Fette biscottate agli agrumi con semi di girasole e lino.


Ingredienti:
Farina 0 o integrale
1 limone, 
1 arancio,
3 mandarini,
mezzo bicchiere d'olio,
mezzo bicchiere zucchero, 
un bicchiere scarso di semi (lino e girasole)
un uovo,
un pochino di sale,
circa 8 g. lievito di birra fresco



Si grattugia la buccia degli agrumi privi di trattamenti e poi si spremono.

Al succo ottenuto si aggiunge un bicchiere d'acqua e si scalda fin quando è tiepido.

In un bicchiere si versa un poco di liquido e vi si scioglie il lievito.

In una capiente ciotola si versa il liquido, anche quello con il lievito, l'olio, e lo zucchero e si comincia ad impastare con la farina, poi aggiungiamo i semi, l'uovo e il sale.

Si continua ad impastare aggiungendo la farina necessaria per ottenere un panetto bello elastico ma morbido, che lasceremo lievitare bene coperto con pellicola o un panno umido.

Quando l'impato è ben lievitato si mette negli stampi oppure si fanno dei filoncini e si aspetta che sia più che raddoppiato prima di cuocerlo.





Per farlo divenire così mi sono occorse 5 ore per la seconda lievitazione.



Si cuoce in forno a circa 180 gradi, se dopo mezz'ora di cottura la superficie tende a scurire troppo si copre con carta stagnola.

Prima di tagliare le fette per tostarle è bene che sia freddo, operazione che può essere fatta pure il giorno dopo.

Una volta tostate e fredde le fette biscottate se ben chiuse si possono mantenere a lungo.



Io uso olio d'oliva dell'anno scorso ma si può usare un buon olio di semi d'arachide, si può evitare l'uovo e vengono buone ugualmente.   

La quantità di farina non l'ho messa perché puo variare il peso, e possono variare i tempi di lievitazione in base alla temperatura.

dal mio terrazzo: mimulus

è una pianta con poche esigenze e può essere coltivata in vaso, fiorisce tutta l'estate fino ai primi freddi e oltre ai fiori pure le foglie sono profumate.




attecchisce facilmente per talea e sopporta bene il caldo ed abbastanza il freddoil freddo dell'inverno


martedì 25 ottobre 2016

dalla mia cucina toscana: da così a così


Le mie fette biscottate agli agrumi con semi vari

                                       Appena tostate



                                    Per domattina posson bastare




                               Ieri dopo la lievitazione


ogni volta che le tosto non resisto al profumo e devo mangiarne almeno una

segni su pietre (3 foto


Quando nell'Alta Versilia, paesi di cavatori, i bimbi assieme alla penna imparavano ad usare subbia e martello













lunedì 24 ottobre 2016

Dalla mia cucina toscana: fette biscottate



Le fette biscottate agli agrumi con semi di girasole e di lino son pronte da infornare...



sarà vivo?


Questa specie di frittella che s'è spezzata al solo prenderla in mano se ne stava li fuori dal frigo da due mesi e mezzo ed ora voglio vedere se è ancora vitale.


Si tratta del "levame" come veniva chiamato una volta e serve per far lievitare il pane, ho atteso un tempo più lungo del solito per vedere quanto può durare la sua vitalità....
se è ancora vivo vi faccio vedere tra un paio di giorni

domenica 23 ottobre 2016

bacche di biancospino


Buon giorno a voi



Bacche di biancospino finite in marmellata

l'angelo delle rose


Buona notte

Possa questa notte, un angelo accarezzare i vostri sogni


Il mio angelo delle rose che è volato più lontano di quanto mai farò io.....è giunto in Argentina

le mie ricette: dolce con ricotta e cioccolato

Questa ricetta mi fu data diversi anni fa ad una festa di paese, non ebbi necessità di scriverla perchè è facile da ricordare per la sua semplicità.

L'ho presentata in tavola diverse volte ed è stata sempre gradita.

Dolce con ricotta e cioccolato



Ingredienti:

200 g. ricotta,
200 g. farina,
200 g. zucchero,
2 uova,
100 g. burro,
una bustina di lievito per dolci.


Si lavora lo zucchero con il burro a temperatura ambiente.

Si aggiunge la ricotta mischiandola bene e poi si aggiungono le uova, sempre mischiando.

al tutto si aggiungela farina con il lievito e l'impasto è pronto, volendo, come ho fatto io si può aggiungere cioccolato fondente a pezzetti oppure uvetta o pinoli.

Si versa in teglia unta con burro e spolverata di farina oppure foderata con carta forno e si cuoce in forno a 180 gradi per circa 40 minuti.

Per vedere se è cotto si pianta nel dolce uno spiedino e se ne esce pulito si può sfornare


i miei fiori in tessuto





sabato 22 ottobre 2016

le emozioni











Non siate avidi di gioielli ma di emozioni perche nessuno può rubarle esse vi apparterranno per sempre perché saranno custodite nel vostro cuore

fiori spontanei


Buon giorno e buona domenica a voi 



venerdì 21 ottobre 2016

Tagete....


sono stanca e vado a riposarmi lasciandovi la mia

BUONA NOTTE


buon fine settimana


Buon fine settimana a tutti voi



i miei amaryllis rosa

è finito!!! ( 3 foto


C'è voluto un po' di tempo e di pazienza ma l'ho finito




34 rose e circa 250 petali cuciti uno per uno




 mi piace anche se non sò cosa farne e dove metterlo




giovedì 20 ottobre 2016

dal mio orto: tagete

I primi fori del tagete

Iniziano ora la fioritura poiche li ho seminati il 10 agosto

seminandoli  tardi l'anno scorso ho avuto fiori fino a dicembre


Dal mio orto: cavoli neri

Quest'anno i cavoli neri sembrano alberelli, i due più alti sono più di un metro e 70


é una vecchia varietà, sopportano bene la calura estiva, infatti non l'ho mai innaffiati.
Sono piante biennali infatti quelli per l'anno prossimo da trapiantare in primavera sono alti 10 cm.


sono piante molto forti e sane