venerdì 29 dicembre 2017

dalla mia cucina toscana: petali di zucca



Le zucche hanno il difetto di non mantenersi a lungo  e quando si tagliano non si possono consumare tutte in una volta, allora io le disidrato completamente e poi le conservo ben chiuse.

Una volta che le voglio usare le tengo a bagno in acqua come si fa con i fagioli e poi le uso per zuppe o risotto o ne aggiungo un poco al brodo vegetale


i miei petali di zucca leggeri come un petalo di rosa


giovedì 28 dicembre 2017

La casa dei folletti


BUON GIORNO

 dopo tanta pioggia finalmente è arrivato il sereno

La casa dei Folletti


                                                                                                            Foto di Garfagnana Apuane

mercoledì 27 dicembre 2017

vegani?...vegetariani?




Sono due giorni che continua a piovere e s'è messo pure a grandinare....me ne stò qui lavorando a maglia e intanto i pensieri vanno a spasso per conto proprio....

Ma ecco che mi vine un pensiero....forse non riuscirò nemmeno a spiegarlo bene....

" Mangio poca carne...non sono vegana ne vegetariana....capisco che si amino gli animali......

...Ma se la vita di un pollo è importante.....vale un bimbo meno di un pollo?

Non lo dico a caso ...pensavo che usare i telefonini e non solo, causa la schiavitù e spesso la morte dei bimbi che lavorano in miniera per estrarre il COLTAN ...materiale necessario per farli funzionare.....

E quanti e quante rinunciano o rinuncerebbero ai gioielli in ugual misura che alla carne....perché pure quelli sono intrisi di sangue...sangue umano"

martedì 26 dicembre 2017

gatti


piove mai gatti della vicina son venuti ugualmente  per fare colazione


lunedì 25 dicembre 2017

dal mio terrazzo ...


buon giorno a tutti voi

Questa mattina piove

i miei racconti: vigilia di Natale





"Mariannacane o Ferna' ma questo un è mia il campanile di Camaiore, d'è troppo storto"

è si perché i due amici la vigilia di Natale dopo aver visitato tutti i bar di Camaiore e quelli della marina e ogni bar un punch  decisero di tornare verso casa ma persero la giusta direzione e il mattino di Natale si ritrovarono nei paraggi della torre di Pisa

lamponi a Natale



e poi dicono che fa freddo....

                      nel mio terrazzo ancora maturano i lamponi




domenica 24 dicembre 2017

Sereno Natale

Buon giorno
e buon NATALE


       il mio angelo dell'inverno

le mie ricette: dolce di Natale




ecco finito il mio dolce di Natale
ho iniziato un mese fa per finirlo questo pomeriggio







Per fare questo dolce ci vuol tempo...

Circa un mese fa ho messo a bagno nel rum diluito con sciroppo ,fichi , prugne, uva, albicocche e mele....tutta frutta secca del mio orto




Ingredienti:
400 g. frutta secca,
350 g. canditi misti + quelli per la decorazione,
rum,
200 g. di burro,
220 g. zucchero,
300 g. farina,
4 uova,
marmellata di albicocche o agrumi,
un'arancia,
1 bustina di lievitoper dolci

Dopo aver tenuto la frutta secca a bagno nel rum diluito con sciroppo di acqua e zucchero (2 parti di rum e uno di sciroppo) si lascia scolare bene dal liquido 

Lavoriamo lo zucchero e il burro morbido e sempre sbattendo aggiungiamo le uova uno per volta.

Aggiungiamo la farina con il lievito e la buccia d'arancia grattugiata

e poi aggiungiamo tutta la frutta secca e i canditi


Si versa il tutto in una teglia e si cuoce per circa un'ora...per vedere se l'interno è cotto si fa la prova con uno spiedino in legno.

Quando è tiepida si bagna con un bicchiere di rum e si leva dalla teglia quando è fredda

Prendiamo un po' di marmellata, si fa scaldare e con quella si spennella tutta la superficie del dolce che poi si avvolge con pellicola o con carta forno



Si tiene nella parte meno fredda del frigo minimo per una settimana così tutti isapori si amalgamano bene

La sera prima di consumarla si toglie dal frigo e si decora io l'ho ricoperta con cioccolato e canditi



oppure si può ricoprire con glassa bianca




le mie ricette:dolci con fichi e cedro


Visto che l'estate scorsa ho seccato tanta frutta del mio orto è bene che nizio a consumarla

così ne ho usata  un po' in questi dolcetti racchiudendola in una pasta sottile e croccante


dolci con fichi secchi e pasta di cedro





ìngredienti per la pasta:

350 g. farina macinata a pietra,
burro quanto una noce,
aqua e u pizzico di sale



S'impasta  bene la farina aggiungendo il burro ammorbidito, il pizzico di sale e l'acqua necessaria.

deve risultare un panetto morbido ma elastico che va lasciato ri posare minimo un'ora avvolto nella pellicola.



Si prendono i fichi secchi interi, si lasciano per un 10 minuti in acqua calda

Si asciugano e si tritano sul tagliere

Ai fichi si aggiunge la pasta di cedro



si prende la pasta si tira sottile e dandogli la forma che volete e visi racchiude l'impasto con i fichi




Si spennella con un uovo sbattuto assieme ad un cucchiai di zucchero a velo


si cuocino in forno per poco tempo e si tolgono dalla teglia quando sono freddi altrimenti si rompono

sabato 23 dicembre 2017

anche quest'anno...


e via....anche per quest'anno l'albero è fatto


 sapete come ho fatto le stelle?.....Usando cotton fioc

i doni





Quando ricevete un dono dalle mani che l'hanno fatto Apprezzatelo perché vi hanno regalato parte del loro tempo e mentre lo facevano stavano pensando a voi

venerdì 22 dicembre 2017

state attenti perché...




           Ogni giorno ci fanno credere che l'inutile è essenziale

quando il sole se ne va.....


Mi piace godere di questi brevi pomeriggi invernali
quando il sole se ne va per me è l'ora di tornare verso casa


i miei lavori : lettini per bambole


ed anche questi son finiti con tanta carta e pazienza


 lettini per bambole con materazzo, lenzulo, cuscino e coperta

quasi a costo 0

giovedì 21 dicembre 2017

dal mio orto



Buona e serena notte a voi


il bosco s'è fatto spoglio (8 foto


Fa freddo e gli alberi si sono fatti spogli, sono quasi tutti in pieno riposo vegetativo





carpino












solo le querce trattengono le foglie a protezione delle gemme e le lasceranno
cadere quando queste inizieranno ad ingrossarsi






                                                           laggiù in basso il paese di Giustagnana




il bosco s'è spogliato pure dei suoi canti...
....solo qualche volo frettoloso ed un picchio che batte sul tronco di un albero morto







mercoledì 20 dicembre 2017

Camminare in Versilia: ultime tracce di neve ( 6 foto



Nelle zone in ombra ancora ci sono tracce di neve 

ma si sta bene all'aria aperta e camminando il freddo passa
















Il paese di Gallena





le mie ricette: paste alle mandorle


Per fare le paste alle mandorle occorrono pochi ingredienti


Si può usare la ricetta per fare delle paste come queste oppure un unico dolce

e saranno graditi pure come regali di Natale 


Paste alle mandorle




Ingredienti:

230 g. farina di mandorle,
230 g. zucchero a velo,
2 chiare d'uovo




Bisogna montare le chiare a neve




           si mischia bene la farina di mandorle con lo zucchero e si aromatizza con un poco di buccia                              d'arancia grattugiata


ora non resta che mischiare con un po' d'attenzione le chiare con le mandorle e lo zucchero e l'impasto è pronto.

Sopra una spianatoia si mette un poco di farina mista a zucchero a velo e si spiana delicatamente l'impasto per ritagliarlo nella forma desiderata.

Si cuoce a 160 g. ed appena iniziano a prender colore si toglie dal forno altrimenti si seccano troppo.

Bisogna rimuoverle dalla teglia quando sono fredde altrimenti si rompono.


Per rafforzare il gusto delle mandorle io aggiungo, dopo averla macinata, qualche mandorla amara presa dai noccioli dell'albicocca ma volendo potete aggiungere qualche goccia di essenza di mandorle